Come sviluppare un franchising partendo da un solo negozio

Come sviluppare un franchising partendo da un solo negozio
davide d andrea ricchi

Come sviluppare un franchising partendo da un solo negozio

Se hai aperto un primo punto vendita o addirittura ne hai già più di uno di tua proprietà, le cose sono due: aprirne un altro ancora diretto moltiplicando i tuoi sforzi esponendoti a nuovi rischi di impresa, visto che tutto il sistema si basa unicamente sulle tue risorse finanziarie o passare allo sviluppo di un piano franchising.
La formula franchising ti permette di ridurre impegni e responsabilità, di scalare il tuo business con i capitali di terzi. Allora come iniziare a strutturare la tua rete di franchising? Ecco le 8 attività tecniche necessarie da compiere prima di lanciare sul mercato il tuo format in franchising in maniera credibile, competitiva e legalmente strutturata.

Step 1:
Standardizza i processi per trasferirli agli affiliati.


Anche se il tuo business è già rodato, c’è sempre un margine di miglioramento. Il primo passo per ottimizzare è mappatura e analisi. Capire ovvero chi fa cosa e in che modo sono svolte le attività che ti portano risultati. L’analisi, nella quale sarai supportato dal nostro team, ti aiuta a tagliare eventuali attività improduttive, concentrarti solo su quelle che ti portano risultati e poi creare uno standard. Lo “standard” ti servirà, come vedremo nel punto 6, a creare un know how che puoi trasmettere ai potenziali affiliati della tua rete, mediante lo strumento del manuale operativo.

Step 2:
Registra il marchio (se ancora non l’hai fatto).


In un franchising dovrai cedere il tuo marchio in licenza d’uso ai futuri affiliati. Per farlo, come puoi ben immaginare, c’è bisogno che il tuo marchio sia registrato presso la Camera di Commercio della tua Provincia, la procedura non è così difficile. Se hai in mente uno sviluppo nazionale puoi anche evitare in questa di fare una registrarlo per l’Europa o Mondo. Non ci può essere franchising senza la registrazione del marchio. Fallo e poi passa al punto 3 della nostra lista.

Step 3:
Elabora il business plan operativo.


Per attrarre affiliati dovrai avere un bel magnete. Questo magnete si chiama “business plan”. Un buon business plan diventa la tua bussola per orientarti nel futuro. Cosa succede al tuo modello di business se hai cinque / dieci / cinquanta affiliati? Quali saranno le risorse umane di cui dovrai disporre? Che budget in marketing investire? E soprattutto quanto riuscirò a guadagnare? Fai un business plan dettagliato per il medio e lungo periodo. Non sei bravo in questo genere di cose? Fatti aiutare dal nostro team.

Step 4:
Rendi fattibile la strategia di affiliazione commerciale.


Dopo il business plan, devi lavorare a un altro documento altrettanto delicato, ovvero la definizione della tua strategia di affiliazione. Questa non include solo la determinazione delle tue fee e royalty, che già è un lavoro che va svolto con estrema cautela (a tal proposito leggi il libro , Let’s Franchise, pp. 69-77, per avere delle dritte). Ma devi anche definire, per esempio, quali sono i servizi/prodotti che potrai offrire ai tuoi affiliati e con quale modalità. Qualità dei servizi che alla fine farà la differenza per spuntarla sui tuoi competitor.

Per i successivi 4 step

Contattaci

Se vuoi saperne di più su come creare da zero un tuo format o sviluppare al meglio la tua rete franchising, fissa una consulenza gratuita.